Ammortizzatore anteriore Vespa PX e T5

Ammortizzatore anteriore Vespa PX e T5

Ammortizzatore anteriore Vespa PX e T5

36,90  IVA inclusa

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

SKU: 700026 - Vuoi aiuto? Contattaci Lascia un commento

Categories: , , ,

Tag:

Codice Articolo:
Riferimento Originale:232928
Caratteristiche tecniche:

 

Solo per l'Italia SPEDIZIONE GRATUITA per tutti gli ordini superiori a 100€.
(All'interno del carrello seleziona la spedizione gratuita dal pannello laterale)

Ritiro gratuito presso il nostro magazzino.

Consegne in 24/48 ore. (Isole escluse)

Ammortizzatore Anteriore Vespa PX e T5


 

APPLICAZIONI

 

ModelloTipoAnno di CostruzioneTelaio
Vespa P 150 XVLX1Tdal 1978 al 1991dal 1101 al 3010080
Vespa 200 EVSX1Tdal 1977 al 1991dal 100 al 3022539
Vespa P125 XVNX1Tdal 1977 al 1982dal 1101 al 198248 (1st series)
Vespa PX 125 EVNX2Tdal 1981 al 1991dal 1101 al 3020136

Ammortizzatore Vespa PX: come smontarlo per la sostituzione

Smontare l’ammortizzatore anteriore Vespa PX, al contrario dell’ammortizzatore posteriore, a volte può risultare un po’ complicato in quanto il filetto superiore dello stesso, alloggiando sotto il parafango, è esposto all’acqua o più in generale agli agenti atmosferici, quindi il filetto potrà risultare arrugginito.

Il consiglio è quello di spazzolare la parte esposta del filetto con una spazzolina o un minitrapano munito di spazzola abrasiva.

In seguito dare una mano di sbloccante e lasciarlo agire per qualche minuto.

Se non dovessi riuscire ad allentare il dado che stringe il filetto, potresti valutare di rompere la plastica di rivestimento dell’ammortizzatore e con una pinza stringere la base del filetto (come è possibile vedere in questo video), e cercare di sbloccare il dado. Una volta rimosso, togliere la rondella e i due tamponi, superiore ed inferiore, che risulteranno molto consumati.

Rimuovere il coperchietto di plastica in prossimità del mozzo e svitare i due dadi sottostanti che permetteranno di sfilare comodamente l’ammortizzatore.

Montare quello nuovo facendo attenzione ad inserire dapprima la parte superiore e una volta in sede quella inferiore.