Spedizioni GRATUITE in tutta ITALIA!

Vespa ET4 125 Piaggio: il modello più rivoluzionario

vespa et4 125

Vespa ET4 125 Piaggio

Nel 1996, in occasione del cinquantenario della nascita dello scooter più famoso e venduto al mondo, Piaggio lancia sul mercato mondiale la nuova generazione di Vespa, il cui modello rivoluzionario è rappresentato dalla Vespa ET4 125, la prima dotata di motore a quattro tempi. Si prefigura come la risposta Piaggio alle esigenze di mercato degli anni Novanta.

La nuova Vespa ha richiesto un grande sforzo produttivo e notevoli investimenti per la progettazione e lo sviluppo. Radicalmente nuova eppure coerente con la tradizione, la ET reinterpreta la scocca portante avvalendosi dei moderni strumenti di progettazione e della più avanzata tecnologia industriale: questa è in acciaio e progettata in CAD M3, con elementi tagliati a laser e verniciata da robot, per un risultato finale ineccepibile.

 

La scocca

La definizione del veicolo vede la conferma della scocca portante in lamiera d’acciao, scelta che si riallaccia alla tradizione produttiva e propone un modello di consumo di maggior durata – la lamiera si presta a essere riverniciata o ribattuta – piuttosto che una logica di totale sostituzione con pezzi di ricambio.

La scocca, la cui realizzazione ha richiesto in notevolissimo sforzo per la progettazione e lo sviluppo, è profondamente trasformata e si adegua ai più recenti standard di sicurezza e protettività; le dimensioni sono definite attraverso studi volti a ottimizzare la necessità di comfot e agilità d’uso dell’utente, mentre le proporzioni riescono a raggiungere il tanto ricercato equilibrio tra la parte anteriore e quella posteriore. Il design antropomorfo segue l’ispirazione bionica suggerita dal nome Vespa: non più fogli di lamiera piegata e stampata ma superfici modellate insieme e assemblate in modo da apparire volumi unici le cui protesi funzionali coonotano immediatamentele modalità di utilizzo.

Co sì il manubrio fa da testa e porta le frecce come antenne, lo scudo a goccia si modella per inglobare il parafango anteriore e dà formaa un ampio vano per il bauletto. Le frecce poi sembrano piccoli occhi luminosi e la pedana non è più filiforme ma presenta una sagoma corposa e robusta che ingloba i due cavalletti. La parte posteriore è composta da due semiscocche che recano l’impronta delle sacche laterali, non apribili, irrigidite da due mensole di rinforzo per dare struttura al vuoto centrale che alloggia il motore e completate da tre appendici in plastica di cui le due laterali sono asportabili mentre quella posteriore crea una sorta di coda che porta la targa.

 

Il motore

La scelta di disporre il compattissimo motore monocilindrico orizzontalmente in posizione centrale (si mantiene lo schema di motore portante che funge da forcellone monobraccio, accoppiato a un monoammortizzatore idraulico con precarico regolabile) oltre a modificare la costruzione della parte posteriore, permette di rivoluzionare la distribuzione dei pesi, ora con un baricentro molto più basso per una stabilità notevolmente elevata.

Il nuovissimo motore monocilindrico a 4 tempi Piaggio Leader della Vespa ET4 125 è raffreddato ad aria, con distribuzione ad albero a camme in testa (SOHC) e due valvole. L’avviamento è elettrico e tramite il tradizionale kick starter, mantenuto dalla Casa di Pontedera per semplificare la vita in caso di emergenza. Alle prestazioni assolutamente brillanti si associano una grande silenziosità e l’abbattimento delle emissioni inquinanti, nel rispetto delle (allora) severe normative Euro 1. Bassissimi i consumi: 35 km con un litro a 70 km/h, a fronte di una capacità del serbatoio di 9 litri. Anche in questo senso, la ET4 125 rappresenta una rivoluzione: i suoi acquirenti possono infatti affrontare in tutta sicurezza anche i trasferimenti a lungo raggio, con una velocità massima di 95 km/h.

L’accessibilità meccanica è migliorata grazie all’asportazione dell’ampio vano sottosella (può ospitare un casco integrale o altri bagagli) e delle mezze fiancate basse che consentono di mettere a nudo il propulsore.

 

Altre novità

La ciclistica è anch’essa totalmente modificata, il braccio di supporto è sistemato a sinistra della ruota ( come nella Vespa 98 cc del 1946), come la leva di avviamento a pedale (per la prima volta su questo lato).

I pneumatici non sono più intercambiabili, viste le diverse dimensioni (100/80 per l’anteriore e 120/70 per quello posteriore), e adottano cerchi di tipo “avio” da 10 pollici sottolineando le doti sportive e le caratteristiche di stabilità e tenuta di strada su qualsiasi fondo.

L’impianto frenante, potente in ogni condizione, è del tipo misto: anteriore a disco e posteriore a tamburo.

Il manubrio presenta nuovi comandi elettrici, più ergonomici e funzionali (vedi il dispositivo a pressione per il disinserimento degli indicatori di direzione), e ingloba un cruscotto modernissimo. La protezione antifurto assicurata dal “Piaggio Code”, sistema elettronico che impedisce di avviare il motore senza chiave, è integrata dai tradizionali dispositivi quali l’anello per l’aggancio di catene antifurto e il bloccasterzo.

 

Comportamento su strada: grande stabilità e comfort

Il motore 4 tempi Leader assicura una erogazione della potenza progressiva e, quindi, un’ottima fluidità di marcia. Le qualità della ET4 125 si fanno apprezzare immediatamente, fin dai primissimi chilometri. La ET4 125 rappresenta infatti un ulteriore passo avanti verso la semplicità d’uso, anche grazie al nuovo cambio automatico CVT che rende più agevole l’utilizzo in ambito urbano. La guidabilità è buona anche con il passeggero e meritano di essere sottolineati stabilità, comfort di marcia, frenata e comportamento della sospensione anteriore.

Oltre ai consumi di carburante, il nuovo motore 4 tempio garantisce consumi d’olio ridotti al minimo, inferiori a 50 grammi oer mille chilometri. Buone le prestazioni in accelerazione e discreto il comportamento della sospensione posteriore.

In sistensi

Nome Vespa ET4 125
Anno 1996
Prezzo n.d.
Colori Perla, Nero Lucido, Blu Imperiale, Aurora e Grigio Excalibur
Cilindrata 124,02 cc
Esemplari 450.000

 

Scheda Tecnica Vespa ET4 125

Telaio Scocca in lamiera d’acciao stampata con rinforzi strutturali saldati
Sospensioni Anteriore a braccetto oscillante con molla elicoidale e monoammortizzatore idraulico a doppio effetto;

posteriore molla elicoidale e monoammortizzatore idraulico a doppio effetto

Meccanica Motore monocilindrico a 4 tempi di 124,02cc
Ruote Cerchi in lega di alluminio pressofusa 2,50×10″ anteriore e 3,00×10″ posteriore

1 Commento

  1. ALESSANDRO DE TURRIS I8KDY 14 Novembre 2018 Reply

    Gradirei conoscere come si fà a cambiare la pila dell’orologio digitale, ovvero come si apre il cruscotto. Grazie !

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*